SALUTE ORALE, DISFAGIA E DENUTRIZIONE

1 giugno 2021

 

La denutrizione negli anziani è una delle principali preoccupazioni nei reparti ospedalieri geriatrici. Diversi fattori possono modificare lo stato nutrizionale come la disfagia o la salute del cavo orale. Un recente articolo sottolinea l'importanza dello stato orale dei pazienti ospedalizzati in relazione al rischio di denutrizione.

 

Questo studio ha coinvolto 159 pazienti (108 donne, 51 uomini), con un'età media di 85 anni e ricoverati per un tempo medio di 4 mesi. Durante i primi tre giorni di ricovero, sono stati raccolti vari dati:

  • lo stato nutrizionale dei pazienti attraverso la misurazione del BMI (Body Mass Index), il test MNA (Mini Nutritional Assessment, punteggio da 0 a 14, MNA < 8 rappresenta il punteggio di una persona considerata malnutrita) e un dosaggio di albumina (albumina <35g/L per definire uno stato di malnutrizione);
  • la dipendenza dei pazienti attraverso la misurazione del punteggio ADL (Activities of Daily Living, punteggio da 0 a 6, 6 rappresenta il punteggio di una persona autonoma);
  • l'assunzione di cibo dei pazienti attraverso una raccolta dati anamnestica di 3 giorni (espressione in kcal / kg di peso corporeo / giorno e in g di proteine / kg di peso corporeo / giorno);
  • la loro capacità di deglutizione attraverso il test del bolo d’acqua (al paziente viene chiesto di deglutire quattro volte con volumi crescenti di liquido. Il test è considerato anormale (disfagia) se il paziente tossisce durante il test o durante il primo minuto dopo il test, o se la sua voce è cambiata);
  • la salute del loro cavo orale (esame da parte di un dentista).

La capacità di deglutizione dei pazienti e l'assunzione di cibo sono state nuovamente valutate dopo una settimana di ricovero.

I risultati di questo studio hanno rivelato, attraverso il punteggio MNA, che 77 pazienti soffrivano di denutrizione (48,5%) e 34 pazienti risultavano disfagici (21,5%). Inoltre, l'89,0% dei pazienti aveva bisogno di cure dentarie, 17 avevano un'infezione orale* (11,0%) e 50 avevano un flusso salivare ridotto (31,5%).

I pazienti con disfagia presentavano un'introito alimentare più basso. La disfagia e la denutrizione erano correlate (p < 0,001) ed entrambe erano legate all'infezione orale (p < 0,001 e p < 0,01). I risultati di questo studio hanno anche rivelato che l'ipofunzione del sistema salivare era anche legata all'infezione orale (p < 0,001 ).

 

Fonte : Poisson PLaffond TCampos SDupuis VBourdel-Marchasson I. (2014) Relationships between oral health, dysphagia and undernutrition in hospitalised elderly patients. Gérodontologie ; doi: 10.1111/ger.12123.

Link utilihttp://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=Relationships+between+oral+health%2C+dysphagia+and+undernutrition+in+hospitalised+elderly+patients

*La candidosi orale è un'infezione fungina, che si manifesta molto spesso e la cui frequenza aumenta parallelamente al deficit immunitario.