DENUTRIZIONE, UN FATTORE DI RISCHIO PER LA MORTE DA COVID-19

15 settembre 2021

 Un mese di monitoraggio del servizio Covid

Ad aprile 2020 i medici hanno esaminato lo stato nutrizionale di 83 pazienti ricoverati per un mese nei repartri Covid, ipotizzando che uno stato nutrizionale scadente potesse compromettere le capacità di difesa del sistema immunitario. L'obiettivo era quello di conoscere l'influenza della denutrizione sul decorso della malattia.


La denutrizione moltiplica x 3 il rischio di morte

L'età media dei pazienti era di 82 anni.
Più della metà erano donne e altrettante vivevano in case di cura.
Quasi il 35% dei soggetti era denutrito (secondo il MNA®) - una cifra identica a quella riportata da uno studio francese - il 37,3% era a rischio di denutrizione e il 27,7% non era denutrito.
Sono state osservate associazioni tra il rischio di mortalità da Covid-19 e l'età avanzata, vivere in una casa di riposo, avere un gran numero di comorbilità, avere malattie cerebrovascolari e ipertensione.
Infine, la mortalità per Covid è stata statisticamente associata allo stato nutrizionale, con un rischio tre volte superiore nei soggetti con denutrizione.


Da Ricordare
La malnutrizione è un fattore di rischio di mortalità tanto importante quanto l'ipertensione, l'età e le comorbilità che va valutata e curata al momento del ricovero per Covid-19.

Fonti: The nutritional status of the elderly patient infected with COVID-19: the forgotten risk factor? Abadía Otero J, Briongos Figuero LS, Gabella Mattín M et al. Curr Med Res Opin. 2021 Apr;37(4):549- 554.