Alimentazione e nutrizione

La salute

In base alla definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la salute è "uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o infermità”.

Il mantenimento dello stato di salute dipende in gran parte dall’alimentazione umana, gli alimenti infatti svolgono un ruolo importante per ciascuno dei tre stati di benessere:

  • Fisico: l’adeguatezza della dieta è rappresentata dalle sue caratteristiche nutrizionali necessarie per prevenire i deficit nutrizionali, costituire e mantenere adeguate riserve corporee dei nutrienti; mantenere le funzioni dell’organismo umano a livelli ottimali, prevenire le patologie a componente nutrizionale.
  • Mentale: l’assunzione di cibo, determina la liberazione di ormoni che permettono il miglioramento del tono dell’umore. Inoltre all’assunzione di un alimento molto palatabile, la nostra mente associa un ricordo positivo che verrà evocato ogni qual volta quel cibo viene nuovamente introdotto, migliorando a sua volta l’umore della persona che lo assume.
  • Sociale: il pasto rappresenta il momento di condivisione sociale per eccellenza, sia come abitudine giornaliera, sia come momento di festeggiamento. Rappresenta inoltre la modalità più efficace di riunione della famiglia e, negli anziani, il rituale con cui viene scandita la giornata.

Differente è invece il ruolo della nutrizione umana, molto spesso confusa erroneamente con l’alimentazione. La nutrizione infatti, non prende in considerazione il cibo come fonte di sostentamento generale, ma ne valuta le singole componenti nutrizionali in base all’importanza fisiologica che hanno per l’organismo. In questo campo, un ruolo molto importante è ricoperto dalla nutrizione clinica, che si occupa dei rapporti reciproci tra stato di nutrizione e patologie dell’uomo e, in condizioni patologiche o di rischio clinico, si occupa di prevenzione terziaria, diagnosi e terapia della malnutrizione per eccesso, per difetto o selettiva.

Il ruolo di Nutrisens

Nutrisens rappresenta uno dei maggiori esperti nel campo della nutrizione clinica e dell’alimentazione in Italia.

Alimentazione

La gamma di prodotti freschi pastorizzati permette di stimolare la memoria del gusto nelle persone che li assumono, rendendo piacevoli il momento del pasto e l’assunzione del cibo, contribuendo quindi alla copertura dei fabbisogni. Con questa linea, i pazienti saranno stimolati con gli antipasti; si incrementerà l’apporto proteico e di fibra grazie all’associazione dei menù individuali di carne, pesce o uova e di verdura; si aumenterà l’attenzione verso il pasto grazie ai bocconcini di carne; si garantirà la copertura dei fabbisogni grazie ai pasti completi o, per le persone inappetenti, grazie alle vellutine salate o dolci e infine, si potrà terminare con dolcezza il pasto proponendo le creme a base di latte o i Frutti-mix.
Dall’esperienza pluriennale Nutrisens* nella somministrazione di pasti freschi cremosi in strutture pubbliche e private, nasce il nuovo servizio Ristonomia* Nutrisens. Ristonomia vi permetterà di ricevere direttamente a casa un BOX contenente un menù equilibrato completo per 7 o 14 pasti, con una consistenza specifica per la persona con problemi di masticazione o di deglutizione. Il menù ha una durata di una settimana e permette di poter usufruire dei pasti cremosi Nutrisens* per il pranzo, la cena e per eventuali spuntini giornalieri.
Tutte le caratteristiche di questa innovativa proposta sono disponibili sul sito www.ristonomia.it

Nutrizione

Nutrisens propone un’ampia gamma di integratori specificatamente studiati per l’assunzione orale, che permetterà a tutte le persone con un deficit nutrizionale, di coprire i fabbisogni. La gamma disfagia permetterà, grazie alle acque gelificate, agli addensanti e ai pasti cremosi o liofilizzati, di idratare e nutrire in sicurezza; la gamma malnutrizione garantirà con gli integratori liquidi, cremosi o in polvere un elevato apporto calorico-proteico per contrastare la denutrizione; la gamma transito permetterà di contrastare i deficit di fibre e le alterazioni del transito intestinale; la linea dialisi garantirà gli apporti nutrizionali dei pazienti sottoposti alla terapia dialitica, prevenendo così l’insorgenza della malnutrizione; la gamma Alzheimer, infine, stimolerà l’assunzione in autonomia del pasto grazie alle sue caratteristiche peculiari di finger food.